Cerca

Roma: Associazione solidale '21 luglio', stop agli sgomberi con 700 firme (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Dal giorno della presentazione del Piano Nomadi, avvenuta il 31 luglio 2009 - continua la nota - centinaia di bambini Rom sono stati sgomberati con le loro famiglie dagli insediamenti informali della capitale senza una soluzione alternativa adeguata, dimenticando che il Comitato sui Diritti Economici, Sociali e Culturali delle Nazioni Unite (Cescr) ha chiarito che gli sgomberi forzati rappresentano una violazione del diritto a un alloggio adeguato".

"In molti di quelli realizzati nel comune di Roma - prosegue - ogni singola procedura di garanzia individuata dal Cescr e' stata ignorata. Tali garanzie di base comprendono: l'opportunita' di una reale consultazione con gli interessati; un adeguato e ragionevole preavviso per tutte le persone interessate prima della data prevista per lo sgombero; informazioni sugli sgomberi previsti e, ove possibile, sull'utilizzo successivo del terreno o delle abitazioni, dovrebbero essere rese disponibili in tempi ragionevoli a tutti coloro interessati dai provvedimenti, in particolare, quando sono coinvolti gruppi di persone, funzionari governativi o loro rappresentanti, dovrebbero essere presenti durante lo sgombero".

"Tutte le persone che effettuano lo sgombero dovrebbero essere correttamente identificate; - si legge nella nota - gli sgomberi non dovrebbero aver luogo in condizioni climatiche particolarmente avverse o di notte a meno che le persone coinvolte non ne diano il consenso; dovrebbero essere forniti strumenti di ricorso legale e, ove possibile, assistenza legale alle persone che lo richiedono qualora vogliano ricorrere alla giustizia". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog