Cerca

Pistoia: dal 27 al 29 maggio il Festival di Antropologia sul tema del corpo (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Il tema dell'anno sara' presentato dall'antropologo Marco Aime, consulente al programma dei Dialoghi, che nella sua conferenza spieghera' perche' da sempre gli esseri umani vogliano strappare il corpo dalla sua condizione originaria, ''naturale'', per renderlo piu' ''culturale''.

Gli altri antropologi che interverranno ai Dialoghi sono, tra gli altri, Marc Auge', Franco Le Cecla, Giuliano Tescari, Cristiana Natali, Adriano Favole. Quattro i filosofi presenti al festival: Roberta De Monticelli, Maurizio Ferraris, Umberto Galimberti e Telmo Pievani.

Marc Auge' proporra' un percorso dall'Africa Occidentale sino all'Europa con curiose analogie e forti differenze sull'utilizzo del corpo; Adriano Favole spieghera' che neppure dopo la morte abbandoniamo il corpo al suo destino: lo rivestiamo accuratamente, lo dotiamo di strumenti per il viaggio, lo mummifichiamo, lo bruciamo, continuando a dedicargli cure; Franco La Cecla dira' che non di sola carne sono fatti l'uomo e la donna, ma anche di pulsioni e desideri che cambiano con le epoche, producendo talvolta sovrapposizioni e confusioni di generi; Giuliano Tescari interverra' sul corpo dello sciamano, un corpo multiplo, mortificato, annientato, smembrato e disarticolato, veicolo della metamorfosi, ma anche interfaccia con la natura; Cristiana Natali, antropologa della danza, dialoghera' con il coreografo e ballerino Virgilio Sieni; David Le Breton parlera' dell'antropologia del dolore. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog