Cerca

Arte: domani parte caccia high-tech alla Gioconda, si cerca tomba con georadar (2)

Cultura

(Adnkronos) - Silvano Vinceti, responsabile della ricerca, ha dichiarato: ''Sulla base dei nuovi documenti portati alla luce in seguito ad una lunga indagine effettuata nell'Archivio di Stato di Firenze, escludiamo tassativamente la veridicita' di quanto sostenuto recentemente da un giornalista inglese, ossia che le spoglie di Monna Lisa sarebbero state portate nella discarica fiorentina di Case Passeri negli anni Ottanta insieme ad una gran quantita' di detriti. Questa asserzione non documentata non possiede la benche' minima credibilita'''.

Nei libri mastri tenuti dalla monache del convento di Sant'Orsola venivano riportate le sepolture di persone esterne eseguite nel monastero. Tra di esse figurano quelle di Maria del Riccio, sepolta nel 1609, Giuseppe Ammannati, tumulato nel 1680, Pietro Salvini, sepolto nel 1687, tutti interrati nella chiesetta di Sant'Orsola, per secoli luogo aperto al culto esterno del convento. ''Purtroppo manca il libro mastro che riguarda il periodo in cui venne sepolta Lisa Gherardini, detta Monna Lisa, e cioe' quello dell'anno 1542'', ha detto Vinceti, ''ma riteniamo ugualmente di aver individuato il luogo della sepoltura grazie ad altre indicazioni storico-documentarie''.

Da una serie di documenti inerenti ai diversi interventi edilizi avvenuti nei secoli passati all'interno dell'ex convento di Sant'Orsola, afferma sempre Vinceti, ''non risulta che i luoghi, oggetto del nostro esame scientifico con il georadar, siano mai stati manomessi, ne' risulta alcuna sepoltura al di fuori di questi luoghi medesimi''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog