Cerca

Milano: Morelli, non c'e' bisogno di una nuova moschea

Politica

Milano, 26 apr. - (Adnkronos) - ''Milano da sempre e' un citta' aperta verso ogni forma di culto e religione, purche' questo avvenga nel rispetto delle piu' basilari norme della convivenza civile e del rispetto reciproco, ad oggi Milano non sente il bisogno di una nuova moschea e per fare corretta informazione sono gia' due le moschee presenti sul territorio cittadino, quelle di via Meda e di Segrate, oltre ai tanti luoghi abusivi e sotto la lente di ingradimento delle forze dell'ordine, una terza sarebbe del tutto inutile e superflua al contrario di quanto affermato oggi da Giuliano Pisapia". Lo afferma l'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identita' del Comune di Milano Alessandro Morelli, esponente della Lega Nord.

''La nascita di una nuova struttura di culto credo debba trovare, prima di tutto, il consenso delle persone e dei cittadini che in quel territorio vivono e lavorano. Noi come amministratori abbiamo il dovere di ascoltate e tutelare i cittadini ascoltando le loro necessita' in termini sicurezza e rispetto della legalita'. Spesso -continua Morelli- ci siamo trovati di fronte a realta' che invece di essere luoghi di culto e preghiera, costituivano vere e proprie centrali di proselitismo e reclutamento per soggetti inclini all'estremismo e all'ortodossia".

"Se Pisapia -conclude Morelli- sente il bisogno di concedere spazi alle necessita' della comunita' islamica li porti pure tutti a casa sua, probabilmente il Pat non sara' cosi' contento?''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog