Cerca

Bologna: violenta e vessa la moglie per anni, operaio arrestato

Cronaca

Bologna, 26 apr. - (Adnkronos) - Violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. Questa l'accusa con cui i Carabinieri di Budrio hanno eseguito stanotte un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 55enne operaio marocchino residente nella cittadina alle porte di Bologna. Il provvedimento, emesso lo scorso 21 aprile dal Gip del Tribunale di Bologna, e' stato spiccato a seguito dell'indagine partita dalle querele sporte dalla moglie dell'uomo, una connazionale 38enne casalinga, che ha raccontato ai militari anni di soprusi.

La donna, esasperata per le continue violenze a cui era sottoposta all'interno delle mura domestiche (in particolar modo vessazioni di carattere psicologico ed umiliazioni morali), si era dapprima rivolta ai servizi sociali del Comune di Budrio e quindi all'associazione 'Casa delle donne per non subire violenza' di Bologna.

Successivamente, anche grazie al supporto psicologico ricevuto, la donna ha anche richiesto la separazione dal coniuge (ottenuta nel febbraio scorso), in forza della quale quest'ultimo circa un mese dopo e' stato tenuto a lasciare l'abitazione familiare, in cui vivono peraltro anche i tre figli minorenni della coppia, ed a trasferirsi a Bologna. L'uomo si trova adesso in carcere a disposizione dell'autorita' giudiziaria inquirente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog