Cerca

Roma: Caritas, chiediamo a sindaco e a romani di essere accanto a rom

Cronaca

Citta' del Vaticano, 26 apr. (Adnkronos) - La sistemazione nella Casa d'accoglienza ''Domus'', grazie all'intervento della Caritas, del gruppo di rom che aveva occupato la basilica di San Paolo dopo essere stati sgomberati dal campo di Casal Bruciato, e' provvisoria. ''Dovrebbero starci poco tempo, ma questo dipende dalla capacita' dell'amministrazione comunale di terminare la strutturazione di un campo, dove possano essere accolti''. E' quanto ha dichiarato alla Radio Vaticana mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, che poi ha rivolto un appello all'amministrazione: ''lo chiedo al sindaco, ma lo chiedo anche a tutti i romani, di avere la capacita' di essere accanto a ogni persona che ha bisogno''.

''Anche i rom che sono qui sono anzitutto persone. Io -ha aggiunto- sono stato tre giorni con loro e mi sono reso conto delle dinamiche familiari: la maggior parte delle famiglie sono come le nostre, con bambini che vanno a scuola, simpaticissimi, intelligenti''. ''Dico, quindi - ha affermato ancora - di lavorare tutti affinche' si possa fare un percorso educativo, di attenzione; un percorso in cui loro possano essere integrati nella nostra realta'''.

''Io non posso condividere - ha proseguito - una politica di sgombero, senza un'alternativa diretta: bisognera' quindi lavorare, intorno ad un tavolo, con persone sensibili ed intelligenti, perche' qui e' necessaria una progettualita'. La nostra citta', che e' sempre stata - nei secoli - cosi' sensibile, credo che debba mettere al primo posto - manifestandola - la propria civilta'''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog