Cerca

Delitto via Poma: Simonetta Cesaroni apri' al suo assassino (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Secondo i giudici il delitto e' avvenuto perche' "qualcosa non ha funzionato: forse di fronte ad un tardivo ed inaspettato rifiuto di lei, l'aggressore gia' in preda all'eccitamento sessuale ha avuto una reazione violenta dapprima stordendola con un vigoroso ceffone e poi affondando piu' volte il tagliacarte nel suo corpo, ormai disteso a terra e senza che la ragazza potesse opporre alcuna resistenza, tra l'altro infierendo con l'arma anche nella vagina della giovane".

A proposito di Busco e delle sue intenzioni con la Cesaroni la Corte rileva che queste erano chiare perche' l'aveva gia' lasciata una volta; frequentava contemporaneamente altre ragazze; la trattava male e si accingeva ad andare in vacanza con amici e senza di lei. Inoltre scrivono i giudici, "da lei voleva solo sesso e le faceva vivere il loro rapporto nel modo piu' indegno e sporco". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog