Cerca

Delitto Olgiata: legale Mattei, nuova traccia dna su Rolex che non venne sequestrato

Cronaca

Roma, 26 apr. - (Adnkronos) - "Il ritrovamento della nuova traccia dimostra il pessimo comportamento tenuto dai precedenti consulenti del pubblico ministero''. Lo afferma l'avvocato Giuseppe Marazzita che assiste il vedovo della contessa Alberica Filo della Torre, Pietro Mattei, commentando l'esito degli accertamenti disposti dal pubblico ministero Maria Francesca Loy, dopo il ritrovamento di una terza traccia di Dna del filippino Manuel Winston Reyes sul Rolex che Alberica Filo della Torre indossava quando fu uccisa nella sua villa dell'Olgiata il 10 luglio del '91.

''L'orologio - spiega Marazzita - non fu sequestrato all'epoca del delitto e venne conservato da Mattei che poi lo offri' ai periti Pascali, Arbarello e Vecchiotti che evidentemente non lo hanno analizzato. Ma hanno redatto una consulenza che ha portato la Procura di Roma a chiedere nel 2009 l'archiviazione del caso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog