Cerca

Sanita': assessore Sardegna, direttive ad Asl su farmaci 'biosimilari' per contenere la spesa

Economia

Cagliari, 26 apr. - (Adnkronos) - Al fine di avviare una strategia di contenimento della spesa, la Giunta regionale della Sardegna, su proposta dell'assessore della Sanita', Antonello Liori, ha approvato le direttive da impartire alle Aziende sanitarie per realizzare gare di approvvigionamento di farmaci ed emoderivati relativamente ai farmaci 'biosimilari'.

''Ovviamente, salvo diversa indicazione del medico prescrittore - ha spiegato l'assessore Liori - e' assicurata la continuita' terapeutica dei pazienti gia' in trattamento, lo switch automatico non e' ammesso. Inoltre, le Direzioni sanitarie delle Aziende provvederanno, con cadenza trimestrale, ad inviare una relazione alla Commissione regionale di valutazione, costituita appositamente.''

Tra le voci che determinano il deficit dei conti della sanita' c'e' anche la spesa farmaceutica. I tetti fissati al 13,3% per quella territoriale ed al 2,4% per quella ospedaliera sono stati superati anche nel 2010: rispettivamente 15% e 6,6%. Cresce in particolare la spesa relativa ai 'farmaci biologici o biotecnologici', utilizzati nella cura di patologie tumorali, autoimmuni, reumatologiche, virali, endocrinologiche. Apparsi sul mercato in seguito alla scadenza dei brevetti di alcuni 'biotecnologici', si tratta di medicinali di costo inferiore, ma non qualitativamente meno sicuri, cio' nonostante con un utilizzo assai modesto, intorno al 5%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog