Cerca

Argentina: lite tra madri Plaza de Mayo e Vargas Llosa

Esteri

Buenos Aires, 26 apr. - (Adnkronos/Dpa) - Infuria la lite tra la leader della Madri della Plaza de Mayo, Hebe Bonafini, e lo scrittore peruviano Mario Vargas Llosa. La presidente dell'associazione delle donne che per prime denunciarono il dramma dei desaparecidos -i loro figli che erano stati rapiti ed uccisi dalla giunta militare argentina- ha accusato il premio Nobel di averle "mentito deliberatamente" e lo ha accusato di essere "un gran codardo come tutti i fascisti".

L'argomento del contendere e' una lettera che la Bonafini aveva inviato allo scrittore la scorsa settimana, prima della sua partecipazione alla Feria del Libro de Buenos Aires, in cui gli chiedeva una petizione in favore della liberta' di espressione. La petizione, infatti, considera un atto di censura politica la decisione della televisione via cavo Cablevision, del Grupo Clarin, di escludere dalla programmazione il canale su cui la Bonafini conduce un programma.

Nell'incontro, racconta la Bonafini, lo scrittore aveva promesso che avrebbe letto la lettera e che avrebbe risposto. Ma questo non e' avvenuto, perche' -sostiene la leader delle 'madres'- "non puo' firmare la petizione in nostro favore perche' i suoi padroni non glielo permettono", con un riferimento agli interessi dagli editori della tv via cavo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog