Cerca

Germania: lady Bmw ascoltata a Pescara, prestai 7 mln euro a Helg Sgarbi

Cronaca

Pescara, 26 apr. (Adnkronos) - Nel processo sui presunti ricatti a luci rosse a facoltose donne tedesche, in corso nel palazzo di giustizia di Pescara oggi c'e' stata la testimonianza di Susanne Klatten, la proprietaria della Bmw. La donna parte offesa nel processo, ha risposto, per oltre due ore e mezzo, alle domande di accusa e difesa, raccontando di non aver mai conosciuto Ernani Barretta, proprietario di una country house a Pescosansonesco (Pescara) imputato nel procedimento, e di aver avuto invece una relazione sentimentale con lo svizzero Helg Sgarbi, conosciuto nel luglio 2007 nelle vicinanze di Innsbruck.

Lady Bmw, arrivata al tribunale di Pescara a bordo di una Mercedes, indossava giacca e pantoloni blu e un paio di scarpe basse. Nel corso della sua testimonianza ha detto di aver conosciuto Helg Sgarbi in Austria nel mese di luglio 2007. La relazione tra i due, stando sempre al racconto della donna, e' iniziata a fine agosto 2007 ed e' terminata un mese dopo.

I due si incontravano nella stanza 629 dell'hotel Holiday Inn di Monaco (Germania). La donna ha aggiunto che Sgarbi prenotava l'albergo e che solo in un caso si sono visti nella stanza numero 630. Susanne Klatten ha detto di aver dato in prestito a Sgarbi sette milioni di euro in quanto le aveva raccontato di aver investito a Miami una bambina e che gli servivano dieci milioni di euro per pagare gli avvocati e le cure della bambina. La consegna dei sette milioni di euro in contanti e' avvenuta nel garage dell'hotel Holiday Inn di Monaco (Germania). Nel corso dell'udienza di oggi sono state ascoltate anche altri testimoni sempre come presunte vittime dieci ricatti a luci rosse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog