Cerca

Carburanti: prosegue tregua prezzi su rete, diesel 'sostiene' compagnie

Economia

Roma, 27 apr. (Adnkronos)- Prosegue la lunga tregua, che dura ormai da piu' di una settimana, sulla rete carburanti. Anche questa mattina, infatti, le compagnie petrolifere hanno deciso di lasciare invariati i prezzi raccomandati di benzina e diesel. Una scelta dettata dall'abbondanza del margine lordo sul gasolio, che compensa pienamente la 'offerenza' che si registra sulla verde, al di sotto della media dei tre anni precedenti.

Sul territorio, di contro, si segnalano prezzi praticati ancora in leggera salita, con le no-logo che registrano uno scatto in avanti sulla benzina e vedono ridursi il divario rispetto ai punti vendita colorati. E' quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale per Check-Up Prezzi QE.

A livello Paese, la media dei prezzi praticati della benzina (in modalita' servito) va dall'1,584 euro/litro degli impianti Eni all'1,590 dei punti vendita Shell (no-logo a 1,510). Per il diesel si passa invece dall'1,490 euro/litro delle stazioni di servizio Esso all'1,498 degli impianti Tamoil (le no-logo a 1,409). Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,779 euro/litro registrato nei punti vendita Eni allo 0,796 euro/litro degli impianti Tamoil (a 0,767 le no-logo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog