Cerca

1 maggio: Cisl Milano, no apertura negozi si' a confronto

Cronaca

Milano, 27 apr. (Adnkronos) - La Cisl e la Fisascat Cisl di Milano, in riferimento alla decisione del Comune di autorizzare l'apertura dei negozi il 1 maggio, "dissentono nel merito e sul metodo di tale scelta e, pertanto, chiedono al sindaco, Letizia Moratti, di sospendere la delibera e di convocare nelle prossime ore un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali e con le altre parti sociali in modo da affrontare la vicenda in maniera partecipativa e non coercitiva". I sindacati sottolineano come "in una citta' come Milano decisioni di questa natura andrebbero assunte con il coinvolgimento di tutti gli attori economici e sociali interessati. Esse, infatti, rischiano di produrre altre tensioni in una fase decisamente delicata per il mondo del lavoro e delle imprese".

Cisl e Faiscat ricordano poi come "lo scorso novembre era stata stabilita la programmazione delle aperture commerciali e in tale programmazione, concordata anche dalle parti sociali, era stata esclusa l'apertura dei negozi il 1 maggio 2011, convenendo sull'opportunita' di derogare tale apertura alla domenica successiva, cioe' l'8 maggio".

"Il valore della festa dei lavoratori e delle lavoratrici non dovrebbe essere messo in discussione da nessuno. La decisione presa dall'assessore Terzi si configura - concludono - come un'iniziativa unilaterale su cui non si puo' convenire".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog