Cerca

Perugia: rave su appennino umbro, denunciati 200 giovani

Cronaca

Perugia, 27 apr. - (Adnkronos) - Circa 200 giovani sono stati denunciati dai carabinieri di Norcia per occupazione abusiva di un terreno, in cui si e' tenuto un rave party la notte tra sabato e domenica scorsa. Il rave si e' tenuto nella zona di Sellano, sull'Appennino umbro. Altri quattro ragazzi, ritenuti gli organizzatori dell'evento risultano indagati per non aver chiesto le dovute autorizzazioni. Dei controlli dei militari, dei quali si parla oggi sui giornali locali, si sono svolti senza tensioni. I ragazzi in uscita dal party hanno accettato di sottoporsi ai controlli dei militari che erano stati chiamati dal proprietario del terreno in cui si erano dati appuntamento.

Il rave si e' tenuto al confine tra Umbria e Marche, in localita' Renaro. Tra la notte di sabato notte e lunedi' pomeriggio hanno preso parte all'evento 700-800 giovani, con punte anche di mille e 500. I carabinieri della compagnia di Norcia, che hanno sempre vigilato sulla situazione, hanno accertato che provenivano da diverse localita' italiane, da Bolzano a Catania, con eta' tra 19 e 23 anni ma una decina sono risultati minorenni.

Il terreno dove si e' svolto il rave era distante sei - sette chilometri dalle prime abitazioni. Sequestrate anche piccole quantita' di droga. Gli organizzatori sono risultati di Torino, Roma, Cuneo e Carpi. Ai militari, i ragazzi hanno riferito che l'appuntamento era stato dato con un passaparola tramite sms ma probabilmente sono stati utilizzati anche siti Internet dedicati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog