Cerca

Quando in cucina arrivano gli 'Chef bianchi': ''Vogliamo creare il piatto perfetto''

Cronaca

Roma, 27 apr. (Ign) - Accendere i fornelli e allacciare il grembiule, rigorosamente bianco, con un obiettivo: ''Educare al sapore e creare piatti perfetti''. Parola di Sandro Masci, giornalista e scrittore che, a partire da fine maggio, darà vita ad una nuova realtà nel panorama gastronomico di Roma: la scuola di cucina 'Les Chefs Blancs' ovvero 'L?Accademia dei Saperi e dei Sapori'.

''Vogliamo creare una scuola professionale per educare al sapore e, perché no, per creare nuovi piatti. Tutto all'insegna del 'food cost''' dice a Ign, testata on line del gruppo Adnkronos, il co-fondatore della scuola che, parlando di costi, aggiunge: ''Far pagare un piatto 100 euro è anacronistico. Per questo vogliamo creare una serie di corsi che riportino alla semplicità dei prodotti e a una loro profonda conoscenza, senza dimenticare l'applicazione delle nuove tecniche fino all'analisi dei costi''.

Ai corsi potranno accedere non più di 14 allievi, ''per seguirli in modo accurato'' dice Masci, e tutti in rigorosa divisa bianca, secondo i dettami di Georges Auguste Escoffier, cuoco francese per il quale vestirsi 'candidamente' in cucina insegna a non sporcarsi: ''Perché ogni chef deve essere sempre impeccabile''. Come ogni portata. ''Un piatto - prosegue Masci - deve essere semplice e deve emozionare. Vogliamo insegnare come realizzare il 'piatto perfetto'''.

Alla fine ''ogni corsista sarà in grado di entrare in un ristorante e seguire le indicazioni dello chef'' assicura il co-fondatore della scuola, che prosegue: ''Cucinare, oltre che una passione, è una possibilità di lavoro. Nel food si trova quasi sempre uno sbocco, più o meno lavorano tutti. Per questo noi vogliamo contribuire, preparando professionalmente delle figure che sappiano come muoversi in questo mondo''.

La serie di corsi per chi vuole dedicarsi alla cucina, dopo i quali sarà rilasciato un attestato di frequenza con l'Haccp (attestato di igiene alimentare), si terrà all'interno della tenuta 'Casali Margherita' nel Parco di Veio. Ogni partecipante potrà scegliere tra corsi per la scuola professionale, per la semi-professionale ma anche come amatoriale. ''Con un corso semi-professionale - dice Masci - ognuno potrà tranquillamente essere in grado di diventare 'personal chef' o dedicarsi al catering oppure gestire un locale per l'happy hour che abbia anche una cucina''.

Sotto la direzione didattica di Igles Corelli, ogni iscritto agli 'Chefs Blancs' potrà avvalersi di un corpo docente composto da alcuni pluristellati Michelin: ci sono Enrico Cerea ('Da Vittorio', Bergamo), Philippe Léveillé ('Miramonti l?altro', Concesio, provincia di Brescia), Valentino Mercatilli ('San Domenico', Imola), Angelo Troiani ('Il Convivio Troiani', Roma), Giulio Terrinoni ('Acquolina', Roma), Antony Genovese ('Il Pagliaccio', Roma), Andrea Fusco ('Giuda Ballerino!', Roma), Adriano Baldassarre ('Salotto Culinario', Roma) e Anna Dente ('Osteria di San Cesario', Roma).

Sandro Masci, giornalista e scrittore romano cinquantenne, si occupa di gastronomia e critica gastronomica da circa trent?anni ed è stato docente per sette anni presso le scuole del 'Gambero Rosso' di Roma e Napoli. Chi dunque, se non lui, può rispondere alla domanda che attanaglia gli chef, ovvero: cosa serve per il 'piatto perfetto'? ''Conoscenza, creatività e logica. Perché - conclude - non bisogna usare ingredienti inutili''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog