Cerca

Libia: Acli, decisione Governo inaccettabile da cittadini e cattolici

Cronaca

Milano, 27 apr. - (Adnkronos) - "La decisione annunciata dal Governo italiano di partecipare insieme ad altri Paesi ai bombardamenti sulla Libia appare inaccettabile sia come cittadini che credono nei valori sanciti dalla Costituzione, che come cattolici". Ilo dichiara, n un commento pubblicato oggi sul 'Giornale dei lavoratori on line' Gianni Bottalico, presidente provinciale delle Acli di Milano, Monza e Brianza, secondo cui, alle responsabilita' del Governo si sommano inoltre quelle "di una opposizione che non ha saputo esprimere delle idee ed una strategia" nonostante il fatto che "l'internazionalizzazione di questo conflitto appaia come un vero azzardo in una fase in cui si ridisegnano gli equilibri mondiali e si manifestano dappertutto le turbolenze sociali della profonda crisi economica".

"Il piano di un conflitto aereo veloce e risolutivo - prosegue Bottalico - concepito da qualche governante europeo con incredibile approssimazione e superficialita', per sommare vantaggi economici a vantaggi elettorali, si sta trasformando in un incubo dal quale non e' possibile uscire se non con un immediato cessate il fuoco e l'avvio di trattative fra le parti in conflitto". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog