Cerca

Teatro: la provocazione, mutanda di 6 metri davanti al Metastasio di Prato

Spettacolo

Roma, 27 apr. (Adnkronos) - Il teatro e' in mutande. Una metafora, ma fino a un certo punto. Tanto che nella notte una mutanda di sei metri e' comparsa davanti al Teatro Metastasio di Prato, lo stesso dove Carmelo Bene porto' il suo 'Amleto' nel settembre 1974. A mettere in scena la lezione dell'artista scomparso quasi dieci anni fa e' il 'Turbodinamismo', corrente artistica nata in seno a CasaPound Italia, che ha spiegato il suo gesto con una pioggia di volantini lasciati sul posto.

"Anno 2002 - si legge nei volantini - Carmelo Bene scagliava la propria sfida alle starlettes del Teatro Stabile e del Ministero dello Spettacolo. 'Oggi lo Stato dello Spettacolo e' in mutande: per sopravvivere ad ogni costo, minaccia contributi e sovvenzioni". Nell'anno 2011, "non e' cambiato assolutamente nulla. Il teatro e' una triste onanistica ripetizione di se stesso, lo Stato e' assente e lo Spettacolo non fa piu' ridere".

E ancora: "Noi, artisti prezzolati. Noi, ammalati di noia. Noi, dalla memoria corta. Noi, pessimi scolari. Una Mutanda ci seppellira'. Noi, che non sappiamo capire. Noi, che vogliamo capire. Noi, che dobbiamo capire. Noi, che non c'e' niente da capire. Una Mutanda ci illuminera'. Noi, d'un tratto capiamo. Noi, trovato il coraggio. Noi, che abbiamo una direzione. Noi, perche' fa ridere. Una Mutanda ci salvera'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog