Cerca

Bologna: Bernardini (Lega-Pdl), mio programma elettorale senza ideologie

Politica

Bologna, 27 apr. - (Adnkronos) - "Il mio e' un programma senza ideologie, perche' noi non abbiamo freni o tabu' nell'affrontare alcuni argomenti e agiremo sempre nell'interesse generale". Cosi' il candidato a sindaco di Bologna di Lega e Pdl Manes Bernardini, presenta in conferenza stampa sotto le Due Torri, il suo programma elettorale che sara' stampato in 200 mila copie e spedito a casa di tutti i bolognesi, in vista del voto di maggio.

Prima di tutto, Bernardini ribadisce il suo "no al Civis" e promette di "togliere cordoli e pensiline" montati nel centro storico per il passaggio del tram su gomma. "Tutti i candidati perlano del Civis - prosegue Bernardini - ma fanno come il mago Silvan, cercando di nascondere colpe e responsabilita' o fingendo amnesie. Eppure hanno tutti le mani sporche, perche' noi siamo gli unici ad aver da sempre criticato questo progetto".

Sono 30, in tutto, i punti salienti del programma del candidato di centrodestra che annuncia l'intenzione di nominare "un assessore unico all'Urbanistica e alla Mobilita'". Una figura che Bernardini pone tra le "3 figure centrali dell'amministrazione". Si affiancano, spiega infatti, " un bravo direttore generale e un bravo assessore al Bilancio con delega alle partecipate". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog