Cerca

Napoli: De Magistris, senza welfare non c'e' democrazia

Politica

Napoli, 27 apr. (Adnkronos) - ''Senza welfare non c'e' democrazia". Lo ha affermato il candidato sindaco di Napoli per Idv e Federazione della sinistra, Luigi de Magistris, che oggi ha partecipato alla manifestazione degli operatori del terzo settore riuniti nel comitato 'Il welfare non e' un lusso'. "Napoli - ha aggiunto de Magistris - ha una spesa sociale pro-capite inferiore di 100 euro rispetto alla media nazionale, con problemi sociali spesso superiori alle altre realta' italiane. E' necessario investire maggiori risorse e investirle in modo migliore. Come fare? Razionalizzando la macchina comunale, dato che spendiamo in autoamministrazione 531 euro procapite rispetto ai 337 euro della media nazionale".

L'ex pm ha poi aggiunto: "Da sindaco, daro' vita ad un bilancio partecipato e trasparente, soprattutto sulle politiche sociali che rappresentano l'inveramento dei diritti di cittadinanza, mentre la consulta del terzo settore sara' protagonista delle scelte che il Comune prendera'. Nel mio programma, inoltre, e' prevista l'istituzione di un Assessorato ai diritti, alla cittadinanza e alla sanita' che accorpi varie deleghe in materia sociale e che sia coadiuvato da un Garante sulle problematiche della disabilita'".

"Prevista, anche, una Anagrafe comunale degli studenti, intrecciata con l'omologa Anagrafe per l'handicap e il disagio, come strumenti di indagine per la lotta alla dispersione scolastica - ha continuato - Intendo, infine, articolare il piano sociale di zona, municipio per municipio, per dare vita ad un grande piano cittadino per i senza dimora e per gli anziani. Solo la certezza dei diritti, infatti, rende una citta' moderna e pienamente democratica''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog