Cerca

Puglia: zone industriali regione, parte realizzazione infrastrutture

Economia

Bari, 27 apr. - (Adnkronos) - Nuova vita per le zone industriali della regione Puglia. Parte la realizzazione delle infrastrutture previste dal bando regionale per gli insediamenti produttivi e, dopo la modifica del Piano Pluriennale di Asse (Ppa), la stessa dotazione di questo intervento, inizialmente da 60 milioni, si arricchisce di oltre 40 milioni, facendo salire a 100 milioni le risorse complessive e a 67 (ed anche piu') gli enti beneficiari, cioe' Comuni e Consorzi Asi. Ad arricchire il quadro interverra' nei prossimi mesi un nuovo intervento che mette a disposizione delle zone industriali altri 35 milioni.

Dunque un'accelerata vertiginosa, tutta indirizzata ad attrarre in Puglia nuovi investimenti sollecitati da una rete di infrastrutture moderne ed efficienti assicurate da 75milioni complessivi, in aggiunta alle risorse precedenti. Una vera rivoluzione per le zone industriali dove, grazie ai nuovi interventi destinati in parte ad aree esistenti in parte a nuove aree, potranno essere realizzate strade, illuminazione, reti energetiche e per la fornitura di acqua industriale, video sorveglianza, infrastrutture Ict, ma anche mense, centri diurni per l'infanzia e nidi. Miglioreranno cosi' le condizioni degli insediamenti industriali sotto il profilo ambientale grazie al rispetto delle caratteristiche paesaggistiche e sara' facilitata la vita dei lavoratori e delle lavoratrici con la realizzazione di servizi reali.

Oggi 14 Comuni e 1 Consorzio Asi hanno firmato con la Regione Puglia il disciplinare che regola il rapporto tra Regione ed enti aggiudicatari delle risorse e che precede l'avvio delle gare d'appalto per l'assegnazione dei lavori, scandendo con un cronoprogramma le fasi dell'intervento. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog