Cerca

Wojtyla: Adoc, in bar e ristoranti rischio speculazioni a danno dei pellegrini

Cronaca

Roma, 27 apr. - (Adnkronos) - L'Adoc lancia l'allarme aumenti per la giornata del primo maggio in ristoranti e bar. L'Associazione vigilera' su eventuali rincari speculativi e pubblica sul suo sito una tabella, in doppia lingua, con i prezzi minimi e massimi dei tipici prodotti da bar. ''Il primo maggio c'e' il rischio di aumenti speculativi in bar e ristoranti, nonche' ai banchi degli ambulanti che vendono souvenir e foto di Papa Giovanni Paolo II - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - pertanto invitiamo il Comune e le forze dell'ordine a vigilare attentamente su eventuali speculazioni''.

L'Adoc fara' la sua parte, inviando i propri volontari a verificare i prezzi di bar e ristoranti durante la giornata del primo maggio, segnalando prontamente al Comune eventuali speculazioni. ''Le migliaia di pellegrini che visiteranno Roma - sottolinea l'Adoc - non possono essere le vittime designate di un evento storico. Per questo l'Adoc ha pubblicato sul suo sito una tabella, anche in lingua inglese, con i prezzi minimi e massimi dei prodotti da bar piu' frequentemente acquistati, dall'acqua al caffe', dal tramezzino al cappuccino. Ricordiamo ai pellegrini, inoltre, che le consumazioni al tavolo possono far aumentare il conto dal 10 al 30% in piu' rispetto ad una consumazione al bancone''.

''Invitiamo - prosegue - inoltre, i gestori degli esercizi pubblici, inoltre, a mettere a disposizione dei pellegrini i gabinetti dei propri locali, al contrario di quando avvenne nella precedente occasione. Nel caso contrario, il Comune dovra' prevedere sanzioni pesanti fino alla sospensione della licenza. Per ultimo, chiediamo che non solo gli esercizi pubblici del centro rimangano aperti, ma anche le farmacie vicino a San Pietro''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog