Cerca

Atac: D'Ubaldo (Pd), Tosti scelta inopportuna

Economia

Roma, 27 apr. (Adnkronos) - ''Con la nomina all'Atac di Carlo Tosti, Alemanno ha fatto una scelta molto delicata sotto il profilo della correttezza e della trasparenza amministrativa. Si tratta infatti di un manager che proviene da un'impresa fornitrice, la multinazionale canadese Bombardier. Non e' un dettaglio da poco''. Lo afferma Lucio D'Ubaldo, membro della Direzione nazionale del Partito democratico.

''Del resto il risanamento dell'azienda capitolina passa anche attraverso una rigorosa "spending review" sul versante degli acquisti e delle forniture. Il nuovo amministratore delegato non appare, per ragioni evidenti, la persona piu' indicata ad esercitare una funzione che deve svolgersi al riparo di qualsiasi sospetto di ingerenze e condizionamenti. Basile prima di andar via aveva bloccato una commessa della Bombardier. Tosti cosa fara'?'', conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog