Cerca

Toscana: Consiglio autonomie locali, ripristinate indennita' a componenti

Cronaca

Firenze, 27 apr. - (Adnkronos) - Il presidente del Consiglio delle Autonomie locali e i componenti dello stesso Consiglio, riavranno le indennita' che erano state ''azzerate'' dall'assemblea legislativa toscana (l.r. 64 del 2010). Lo prevede la modifica alla legge 64 approvata a maggioranza dall'aula xdel Consiglio regionale della Toscana, che ripristina la precedente disciplina sugli emolumenti (l.r.36/2000) e che li riduce del 10 per cento come per tutti gli altri componenti di organismi istituiti presso il Consaiglio regionale. Non hanno partecipato al voto che ha introdotto le modifiche l'Idv e Federazione Sinistra-Verdi. Si e' astenuto Dario Locci (Gruppo Misto).

La modifica giunge sulla scorta del parere richiesto dall'Ufficio di presidenza del Consiglio al Collegio di garanzia. Secondo gli esperti in materie giuridiche del Collegio, scelti tra professori universitari, avvocati e ex dirigenti della P.A., a presidente e componenti del Cal non si applicano le normative nazionali (Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali) sul cumulo di indennita' e gettoni ''per la partecipazione ad organi connessa all'esercizio delle proprie funzioni pubbliche''.

Ora, presidente e componenti del Consiglio delle autonomie locali sono per definizione amministratori locali (il presidente e' un sindaco), tuttavia, secondo il Collegio di garanzia, il Cal e' organo di previsione costituzionale del tutto rimesso alla disciplina regionale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog