Cerca

Toscana: gestione risorse idriche, per Regione atti emanati da Ato non sono illegittimi

Cronaca

Firenze, 27 apr. - (Adnkronos) - ''Non ci sono elementi per dichiarare illegittimi gli atti emanati da organi in condizione di prorogatio nelle more della loro riconferma e/o rinomina''. Lo ha affermato l'assessore all'Ambiente Anna Rita Bramerini in risposta a un'interrogazione del consigliere regionale Marco Carraresi (Udc), che chiedeva di conoscere la situazione degli Ato in Toscana per la gestione delle risorse idriche.

L'assessore Bramerini ha ricordato inoltre che i poteri sostitutivi della Regione sono previsti ''soltanto per la prima costituzione degli Ato, ma non nel caso di mancato rinnovo degli organi dell'Ato''.

Riguardo all'inopportunita' dell'assegnazione del direttore dell'Ato3 alla societa' Gaia Spa, l'assessore ha spiegato che ''non risultano interrelazioni tra l'Ato 3 e il gestore Gaia, che opera nell'Ato1''. Inoltre, ''dalla convenzione tra Ato3 e Gaia risulta che il direttore e' comandato, fino al 31 dicembre 2011, per due giorni la settimana'' col compito di riorganizzare la societa', in modo ''da ristabilire l'equilibrio economico e finanziario della stessa''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog