Cerca

Puglia: Vendola, sei anni fa Acquedotto era agonizzante

Economia

Bari, 27 apr. (Adnkronos) - ''Noi abbiamo preso sei anni fa un Acquedotto agonizzante'', a causa ''dei mancati investimenti, della perdita di capacita' di progettazione e per l'arretratezza tecnologica. Sei anni fa non esisteva il telecontrollo'', e si era al ''30esimo anno di dibattito sulla necessita' di far partire un appalto sulle ricerche delle perdite su una rete di migliaia e migliaia di chilometri''. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, incontrando a Bari il vicedsindaco di Parigi e assessore ai servizi idrici Anne Le Strat per uno scambio di esperienze sulla gestione dell'acqua tra la societa' pubblica Eau de Paris e l'Acquedotto Pugliese.

Oggi invece Aqp, ha rimarcato, ''e' un'azienda presa a modello dalle principali riviste economiche e di settore perche' e' un'azienda pubblica che ha saputo risanare e rilanciare la propria immagine. Per me e' molto importante legare il tema del risanamento al tema dell'acquabene comune perche' non bisogna offrire neanche mezzo argomento a chi sostiene che e' il carattere pubblico della gestione delle risorse idriche a essere portatore di fattori corruttivi o di dissipazione di risorse pubbliche''.

Vendola ha infine sottolineato la volonta' di completare il processo di ripubblicizzazione dell'Aqp, ''un'azienda sana che oggi puo' compiere il salto di qualita, un'azienda regolata da un consiglio di amministrazione che risponde ad una societa' per azioni, un'azienda pubblica quindi con regole di diritto privato sulla quale pero' noi vogliamo completare il processo di pubblicizzazione''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog