Cerca

Mafia: Maggiani Chelli, solidarieta' al procuratore Ingroia no ai linciaggi politici

Cronaca

Firenze, 28 apr. - (Adnkronos) - ''Anche noi vogliamo esprimere tutta la nostra solidarieta' al magistrato Antonio Ingroia. Il procuratore aggiunto di Palermo da sempre ha ribadito che tutto cio' che diceva Massimo Ciancimino andava scrupolosamente vagliato e questo per noi ha sempre posto il magistrato in una posizione di grande serieta'. Cio' che dicono i testimoni va scrupolosamente riscontrato con prove oggettive alla mano e se le prove sono state artefatte la Magistratura che vuole verita' su fatti cosi' complessi, come una eventuale trattativa stato mafia , lo scoprira'''. Lo afferma, in una nota, Giovanna Maggiani Chelli, presidente dell'Associazione tra i familiari delle vittime di via dei Georgofili.

''Le indagini sulla trattativa Stato - mafia che si svolgono alla Procura di Palermo, purtroppo ci riguardano fortemente da vicino come le indagini per le stragi del 1993 che si svolgono a Firenze. La Procura Nazionale Antimafia a suo tempo a ben definito i compiti , e a noi non resta che seguire tutti i magistrati che si stanno adoperando per dare giustizia ai nostri morti e ai nostri invalidi''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog