Cerca

Scuola: assessore Sicilia, contro vandalismo stesse risposte che diamo a mafia

Cronaca

Palermo, 28 apr.-?(Adnkronos) - "Stamattina ho visto una preside in lacrime davanti allo sfacelo di una parte di scuola data alle fiamme dai vandali. Mi chiedo con quale forza d'animo lei e i docenti potranno fare lezione, domani, come se nulla fosse successo". Lo ha detto l'assessore regionale siciliano per l'Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino, durante la sua visita alla scuola Gregorio Russo di Borgo Nuovo, a Palermo, oggetto di numerose irruzioni nell'arco delle ultime ore.

Secondo Centorrino, la continuita' di queste aggressioni "e' il segno evidente che la scuola esercita una funzione 'contro' che preoccupa studenti e famiglie, alcune delle quali sanno bene chi sono gli autori dei vandalismi. L'aspetto fortemente negativo di queste situazioni- ha sottolineato l'assessore - sta nell'effetto demoralizzante su docenti, personale amministrativo e studenti onesti,e nell'atmosfera di sfiducia che tentano di creare".

"Questi gravi episodi che hanno colpito anche altre scuole - ha concluso Centorrino - devono essere fronteggiati con risposte di sistema, cosi' come si fa per le organizzazioni di criminalita' comune. L'assessorato provera' a sensibilizzare tutti i soggetti che hanno potere di intervento su questo tema, nella piena convinzione che la lotta alla mafia, in questo momento, e' anche lotta severa e repressione senza attenuanti del vandalismo scolastico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog