Cerca

1 maggio: Toia (Pd), non e' con apertura negozi che si combatte la crisi

Cronaca

Milano, 28 apr. (Adnkronos) - ''Sostengo che la vita delle persone e delle famiglie non puo' essere schiacciata tutta sul profitto e sul commercio. E siccome le parole, di cui tutti siamo cosi' prodighi, devono poi tradursi in scelte concrete e coerenti, mi unisco con forza all'appello dei sindacati e allo sconcerto della Curia per sostenere l'importanza di salvaguardare la domenica e le festivita' senza lavoro, momenti fondamentali per la compatibilita' del lavoro con la vita in famiglia''. E' quanto afferma Patrizia Toia, eurodeputato del Pd, sull'eventualita' di tenere aperti gli esercizi commerciali nelle giornate festive.

''Fin dal 2010 abbiamo avviato, in Europa, la campagna per una 'domenica libera dal lavoro', da subito sostenuta dalle Acli, dai sindacati europei, dalla Confederazione delle Chiese europee e da oltre 13 mila persone di diverse nazionalita' per chiedere una domenica senza lavoro per tutti i cittadini europei. - prosegue Patrizia Toia - Spiace leggere, ancora oggi sui giornali, che il sindaco di Milano concede la deroga ai negozianti per l'apertura il primo maggio, la festa dei lavoratori''.

''Non si puo' dire di sostenere le famiglie, con parole vuote e spot elettorali e poi non pensare agli spazi che devono essere garantiti per poter stare con i propri figli e con le persone care. Non e' con l'apertura dei negozi il primo maggio che si combatte la crisi, ma con misure concrete a sostegno delle famiglie e della attivita' produttive, misure che continuano a mancare nei progetti del sindaco Moratti e del nostro Governo'', conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog