Cerca

Sicilia: Lupo (Pd), con rinvio a giudizio Lombardo appoggio insostenibile

Politica

Palermo, 28 apr.- (Adnkronos) - "Con un rinvio a giudizio l'appoggio al governo sarebbe insostenibile, ma bisogna vedere le motivazioni e soprattutto il reato ipotizzato. Certo, con il concorso esterno sarebbe difficile appoggiare il governo, ma il partito e' sovrano''. Il segretario regionale del Pd Sicilia, Giuseppe Lupo parla dei rapporti con il governo Lombardo nell'intervista che sara' pubblicata nel prossimo numero di ''I love Sicilia'', in edicola da domani: nell'articolo, inserito nella rubrica ''A tavola con'', Lupo analizza a 360 gradi la situazione politica in Sicilia dopo l'avviso di conclusione delle indagini nei confronti del presidente della Regione, a partire dalla nota congiunta con Pierluigi Bersani diramata all'inizio del mese. ''L'interpretazione autentica di quel comunicato congiunto - dice Lupo - possiamo darla solo io e Bersani. Riconsiderare significa fare una riflessione a 360 gradi, ma non c'e' niente di nuovo sotto al sole. Non c'e' una decisione gia' presa, gli organismi del partito sono sovrani''.

Governo, quindi, ma anche alleanze. ''Abbiamo un progetto strategico per allargare la coalizione al centro con l'apporto di soggetti moderati, ad esempio l'Udc di Casini, che ha cambiato pelle - precisa Lupo -. In questa alleanza, e' chiaro, starebbe bene anche l'Mpa''. Ma non si tratta di una porta chiusa in faccia alla sinistra: ''Quasi tutte le iniziative di incontro con Italia dei valori e Sinistra ecologia e liberta' - specifica il segretario del Pd - provengono da me. Bisogna valorizzare l'alleanza con Idv e Sel, ma finche' il Pd non sara' al 51% non bisogna illudersi di essere autosufficienti: quella che vedo io e' una grande alleanza costituente contro il berlusconismo e il cuffarismo''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog