Cerca

1 maggio: Sel Toscana, appoggio a sindacati confederali in sciopero

Cronaca

Firenze, 28 apr. - (Adnkronos) - Sel Toscana aderisce e sostiene lo sciopero indetto per il Primo maggio dai sindacati confederali regionali (Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil-Tucs) contro le ordinanze di tutti quei sindaci che ''pensano di poter superare la crisi di consumi in cui il nostro Paese da tempo si avvita attraverso proclami ideologici e inutili, buoni soltanto a far parlar di se': l'unico effetto che tali provvedimenti avranno sara' quello di far pagare ai lavoratori e alle lavoratrici la loro smania di protagonismo''. E' quanto affermano, in una nota congiunta, Giuseppe Brogi, coordinatore regionale Sel Toscana, e Maurizio De Santis, portavoce del coordinamento regionale Sel Toscana.

''Non usciremo dalla crisi tenendo aperti i negozi il Primo maggio: a Firenze, il giorno prima, andra' in scena la Notte Bianca, gli esercizi commerciali resteranno aperti fino a tarda sera. Perche' allora chiedere insistentemente l'apertura anche per il giorno seguente? L'unico vero scopo di questi provvedimenti - sostengono Brogi e De Santis - e' il tentativo di svuotare date e simboli conquistati nel tempo dal movimento dei lavoratori per interloquire con le imprese commerciali e per accattivarsi le simpatie dei poteri forti (sulla vertenza Mirafiori e il caso Marchionne la risposta e' stata analoga)''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog