Cerca

Bioetica: Marino, e' bastata una notte per far cessare emergenza

Politica

Roma, 28 apr. - (Adnkronos) - "Un provvedimento cosi' urgente da spingere la maggioranza e l'Udc ad invertire l'ordine del giorno alla Camera, adesso puo' aspettare fino al 18 maggio? Ieri sembrava che l'Italia non potesse piu' aspettare, che dovesse essere tutelata con urgenza dalle intromissioni della magistratura, ma e' bastata una notte per far cessare l'emergenza. Questo dimostra il solido interesse che la destra che ci governa e l'Unione di Centro hanno per questo provvedimento". A dirlo il senatore del Partito democratico Ignazio Marino, dopo il rinvio della discussione sul ddl sul testamento biologico al 18 maggio.

"E' dall'inizio degli anni Novanta - prosegue Marino - che si parla di una legge sulla fine della vita. Ora non solo gli italiani saranno costretti ad attendere ancora, ma alla fine saranno obbligati da una cattiva legge contro il testamento biologico a ricevere cure mediche, anche se le giudicano sproporzionate. La maggioranza di centrodestra risponde solo alle indicazioni del premier, il quale immagina di poter rimediare ai suoi comportamenti personali con una legge dal contenuto etico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog