Cerca

Attentato in caffè a Marrakesh: 18 morti. Europei tra vittime, non risultano italiani

Esteri

Rabat, 28 apr. (Adnkronos/Aki/Ign) - Una forte esplosione è avvenuta questa mattina in un caffè situato a poca distanza dalla famosa piazza Jama'a al-Fna di Marrakesh, in Marocco.

''E' conseguenza di un attentato terroristico" ha reso noto il ministero dell'Interno di Rabat, secondo quanto riferisce 'al-Arabiya', confermando la pista degli inquirenti. Nell'esplosione sono morte 18 persone e altre 20 sono rimaste ferite, ha detto il corrispondente di 'al-Arabiya'.

''Ci sono diversi europei tra le vittime'' ha detto l'inviato di 'al-Arabiya' che ha riferito di aver visto "agenti della polizia marocchina sul luogo della deflagrazione con in mano passaporti europei". Non è stata precisata la nazionalità delle vittime, ma si contano almeno 12 stranieri.

Al momento non risultano esserci italiani, secondo quanto hanno reso noto fonti della Farnesina ad AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL. Le stesse fonti hanno precisato che il ministero degli Esteri sta proseguendo nelle verifiche per accertare che non ci siano nostri connazionali tra le vittime. Sul campo sono operativi alcuni funzionari del consolato italiano di Casablanca.

Sono quattro le bombole di gas esplose contemporaneamente nel caffè, ha detto una fonte della polizia marocchina, citata dall'edizione araba della tv Bbc. Il caffè è andato distrutto e sono stati colpiti i negozi circostanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog