Cerca

Roma: Sulpm su monetine a Fontana di Trevi, polizia locale ha mani legate

Cronaca

Roma, 28 apr. -?(Adnkronos) - "Abbiamo le mani legate perche' al massimo potevamo fare una multa, ma e' la stessa che viene fatta allo straniero che si bagna i piedi". Lo ha dichiarato Alessandro Marchetti, Segretario Generale Aggiunto del Sulpm commentando il video delle Iene.

"Sono oltre 20 anni -sottolinea Marchetti- che D'Artagnan e compari prendono i soldi dalla Fontana di Trevi, decine le denunce della polizia municipale a loro carico, ma i giudici hanno sempre ritenuto che non si trattasse di un reato in quanto cose di tutti e quindi sono sempre stati assolti dalle denunce di furto, anzi ancora peggio, quando gli abbiamo sequestrato le monetine rubate (la famose 600 euro che si sentono citare dai fontanari) i giudici ci hanno imposto di riconsegnarle, quasi quasi temevamo di dovergliele ridare pure con gli interessi".

''Quando io facevo negli anni 90-94 servizio a Fontana di Trevi -ha ricordato Marchetti- spesso finiva in rissa tra vigili e fontanari, cosi riuscimmo ad ottenere che il Comune pulisse la Fontana anche due volte alla settimana, in questo modo restavano poche monetine e i fontanari non rischiavano, negli ultimi anni al contrario ci risulta che viene pulita una o due volte al mese e quindi i fontanari sono tornati forti anche delle sentenze a loro favore''. ''Ci spiace per il giornalista delle Iene -ha concluso Marchetti- perche' non e' stato sufficientemente difeso, forse pero' il suo sacrificio e' servito proprio ad aiutarci, infatti il Comune di Roma ha fatto una delibera con la quale si e' presa la proprieta' delle monetine, adesso si che prenderle diventa un reato''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog