Cerca

D'Artagnan 'preleva' le monete dei turisti davanti ai vigili. Alemanno: "Sospesi"

Cronaca

Roma, 28 apr. - (Adnkronos/Ign) - Sono stati sospesi i vigili non intervenuti durante la razzia di monetine nella Fontana di Trevi. Tutto è stato ripreso in un video delle 'Iene', mandato in onda ieri sera, dove si vede Roberto Cercelletta, meglio conosciuto come D'Artagnan, mentre indisturbato fa bottino sul fondo della fontana capitolina. I due agenti della polizia municipale, lì presenti, non fanno nulla per fermarlo e la 'Iena' sul posto viene spinta dentro l'acqua da un complice di D'Artagnan. L'indomani scoppia il caso. Dopo la visione del filmato ''mi sono vergognato'', ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, sottolineando di aver dato indicazione al comandante dei vigili di sospendere gli agenti municipali "perché l'atteggiamento è stato intollerabile, anche se io sono convinto che non ci sia stato nessun episodio di corruzione".

"L'inerzia dimostrata di fronte a chi raccoglieva monetine e di fronte all'aggressione del conduttori del programma 'Le Iene' - ha spiegato Alemanno - è un fatto inaccettabile: chi porta la divisa non si può comportare così. Va fatta una commissione d'inchiesta che vada fino in fondo e dia una punizione esemplare a quei tre vigili''.

"Mi sono vergognato e ho scritto una lettera a tutti i componenti del corpo della polizia municipale - ha aggiunto Alemanno - che per la stragrande maggioranza non hanno nulla a che fare con comportamenti di questo genere. Li ho sollecitati non solo a non fare cose del genere ma anche a dare l'esempio di solerzia e di attenzione per cancellare quell'immagine dalla testa dei cittadini".

Da parte sua, il comandante generale del Corpo della Polizia Municipale di Roma Angelo Giuliani ha detto: "Non vogliamo che i cittadini pensino che ci sia un accordo fra polizia e ladri, la nostra unica responsabilità è l'inerzia del vigile di turno che pagherà le conseguenze delle sue mancanze, il collega verrà sospeso dall'incarico". Dispiaciuto per quanto accaduto alla 'Iena', protagonista del servizio, Giuliani ha ringraziato la trasmissione "perché ci ha fornito la possibilità di studiare più da vicino alcuni fenomeni che si verificano per le strade della nostra città".

"Interverremo nei confronti del vigile con una sospensione e sanzioni gravi - ha ancora detto Giuliani - ma voglio ancora precisare che tra polizia e delinquenza non c'è alcun accordo. La busta bianca passata dalle mani del ladro di monete al vigile non era altro che la carta d'identità del malvivente. Voglio precisare che le monetine, prima della nuova delibera emanata ieri, non erano di proprieta' di nessuno quindi un intervento da parte della polizia era piuttosto difficoltoso".

Sdegno bipartisan di Pdl e Pd. "Sono rimasto a bocca aperta e allibito nel vedere il servizio delle Iene", ha dichiarato il consigliere Federico Rocca (Pdl) invitando ad un procedimento disciplinare per i vigili coinvolti. "Non è una vergogna, ma un vero schifo", ha rincarato il presidente della commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori (Pdl). Un episodio "grave" secondo Samuele Piccolo, vicepresidente dell'Assemblea capitolina (Pdl) che chiederà ad Alemanno "di fare tutti i passi necessari, compresa la costituzione del Comune di Roma parte civile contro gli aggressori della troupe per minacce gravi e lesioni, per evitare che certi personaggi continuino ad agire indisturbati e a macchiare l'immagine della nostra città nel mondo''.

Per il segretario romano del Partito democratico, Marco Miccoli, "vedere un monumento come la Fontana di Trevi oltraggiata, deturpata, soggetta ad incuria e a bagni con furti e mazzette è l'ennesimo flop del sindaco Alemanno. Aveva promesso, in campagna elettorale, più sicurezza. Ci ritroviamo con D'Artagnan che fa il padrone della fontana più famosa del mondo. Per Roma un nuovo pessimo spot, per Alemanno un nuovo devastante fallimento".

D'Artagnan questa mattina è tornato alla Fontana di Trevi (nella foto). Davanti alla folla dei turisti è salito sulla fontana senza maglietta. Una volta in cima si è procurato delle ferite sulla pancia, poi un vigile urbano lo ha aiutato a scendere dal monumento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog