Cerca

Mafia: procuratore Palermo, risolto ogni malinteso con Caltanissetta (2)

Cronaca

(Adnkronos) - E' sempre il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo, a ribadire che le indagini sulla calunnia per Ciancimino tra le procure di Palermo e Caltanissetta "rimangono separate. Ognuno procedera' nella rispettiva procura". "Comunque -ha aggiunto Messineo- vorrei sottolineare che non c'erano incendi in corso, era una normale discussione tra due uffici che si occupano dello stesso argomento. Abbiamo discusso a lungo e alla fine la riunione e' dato esiti positivi".

Alla domanda su come e' stato l'incontro tra le due Procure nei locali della Dna, Messineo replica: "Vorrei sottolineare che l'incontro non coinvolgeva aspetti personali ma solo professionali. Era un vertice di natura professionale. L'importante e' che alla fine si sia risolto ogni malinteso".

Le due procure continueranno cosi' a occuparsi di quattro filoni di indagine: la trattativa tra lo Stato e cosa nostra, Ciancimino, le stragi e la collaborazione del neo pentito di mafia Fabio Tranchina, ex autista dei boss mafiosi Graviano di Brancaccio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog