Cerca

Ice: Vattani, nuove strategie Italia-Cina nell'industria tessile e moda

Altro

Roma, 28 apr. - (Adnkronos) - Nuove strategie nelle relazioni tra Italia e Cina nell'industria tessile e moda. E' il titolo del seminario svolto oggi, presso l'Hotel Hilton di Shanghai, realizzato dall'Ice in collaborazione con la Federazione italiana del tessile e della Moda (SMI). L'iniziativa si tiene in occasione dell'inaugurazione, avvenuta ieri sempre a Shanghai alla presenza di personalita' italiane e cinesi, della nuova Sede SMI in Cina.Destinato all'audience imprenditoriale cinese, il Seminario affronta tematiche inerenti le relazioni industriali, l'impatto ambientale della produzione del tessile-abbigliamento e la formazione.

''Obiettivo di questa iniziativa -ha sottolineato il Presidente dell'Ice Umberto Vattani- e' quello di rafforzare ed intensificare la collaborazione tra imprese italiane e cinesi nel campo del tessile-abbigliamento, anche tramite la collaborazione con l'omologa Federazione imprenditoriale cinese CNTAC. Questa attivita' -ha ricordato Vattani- si colloca inoltre nell'ambito dell'intesa di cooperazione tra il nostro Ministero per lo Sviluppo Economico e il Ministero per il Commercio cinese, siglata nel dicembre 2008''.

Presieduto dal Direttore di Ice Shanghai, Maurizio Forte, il seminario ha raccolto 150 adesioni, per la maggior parte operatori tessili dell'area e ha visto la partecipazione in veste di relatori, il Direttore Generale di Smi Gianfranco Di Natale e i responsabili delle aree formazione e promozione internazionale di Sistema Moda Italia. Ha chiuso i lavori Paolo Zegna, nel duplice ruolo di Vice Presidente di Confindustria e Rappresentante dell'industria italiana di alta qualita' e di successo sul mercato cinese. Tra gli interventi da parte cinese il Rappresentante della locale Associazione Tessile CNTAC che ha affrontato il tema dello sviluppo dell'industria locale e il Direttore del Centro di Ricerca Universitario sull'economia tessile che ha trattato il tema del miglioramento delle condizioni di lavoro del comparto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog