Cerca

Bari: picchia convivente e inveisce contro di lei in caserma, arrestato

Cronaca

Bari, 28 apr. - (Adnkronos) - Un uomo ubriaco ha maltrattato per l'ennesima volta la convivente, inseguendola fin davanti alla caserma dove si era recata per chiedere aiuto. E' accaduto ad Alberobello, in provincia di Bari. Protagonista un uomo di 31 anni, di origini rumene, che e' stato arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata estorsione.

Nel pomeriggio di ieri e' giunta in caserma, con un bimbo in braccio, una giovane donna di 26enne di origini rumene. Era visibilmente agitata. Ai militari ha chiesto aiuto in quanto poco prima era stata picchiata dal convivente. Quest'ultimo, per impedirle di chiedere aiuto, le aveva sottratto il telefonino. Pochi attimi dopo ha raggiunto la caserma anche il giovane convivente della donna. Era in stato di forte ebbrezza.

Nonostante la presenza dei carabinieri, ha inveito contro la donna pretendendo 500 euro necessari, a suo dire, per fare ritorno in Romania. L'uomo e' stato perquisitio e trovato in possesso del telefono cellulare della donna. I suoi comportamenti aggressivi ormai erano all'ordine del giorno da circa due anni. La vittima, sperando che si ravvedesse, aveva sempre evitato di sporgere denuncia. La vittima ha dovuto far ricorso alle cure mediche, poiche' ha riportato lesioni alla testa giudicate guaribili in alcuni giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog