Cerca

Libia: Boni, posizione Lega e' quella espressa da ministri

Politica

Milano, 28 apr. - (Adnkronos) - Sulla Libia "la posizione della Lega e' ferma. Si sono espressi i nostri tre ministri a partire da Bossi, che e' il segretario federale, Calderoli e il ministro degli Interni Roberto Maroni. Quella e' la posizione della Lega nord. Non ci sono altre posizioni oggi". Lo ha detto in una intervista resa a 'Una domanda a...', visibile sul sito di Ign, portale del Gruppo ADNKRONOS (www.adnkronos.com), il presidente del Consiglio della Regione Lombardia Davide Boni, in relazione alla decisione del Governo sulla missione armata degli aerei italiani.

Rispetto ad alcuni rumors, secondo cui il ministro dell'Economia Giulio Tremonti starebbe aizzando la Lega contro il premier Silvio Berlusconi, "credo che Tremonti non abbia questa possibilita'" osserva Boni, evidenziando che "noi abbiamo un segretario federale che e' Umberto Bossi e non ha bisogno di essere guidato da nessuno". Secondo il presidente del Consiglio della Regione Lombardia, le amministrative di Milano rappresentano "un bel test. E' naturale - spiega - che noi ci impegnamo per non fallire questo obiettivo".

Infine, sull'evolvere del rapporto tra Bossi e Berlusconi, "credo che le esigenze del Paese e il sistema delle riforme sono l'obiettivo primario per il mio segretario federale. Certo che questa e' una situazione molto pesante perche' c'e' una presa di posizione molto forte da parte di Umberto Bossi", fa presente Boni, chiarendo che si tratta di una posizione che non cambiera': "credo proprio di no - dice infatti - perche' in un buon gioco di alleanze gli alleati fanno le cose insieme, pero' devono essere d'accordo tutti gli alleati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog