Cerca

Giappone: Fukushima, nuovi robot nella centrale

Esteri

Tokio, 29 apr. (Adnkronos/dpa) - Due nuovi tipi di robot saranno impiegati nella centrale nucleare giapponese di Fukushima per stabilizzare l'impianto dopo la crisi innescata dal terremoto e lo tsunami dell'11 marzo, senza dover esporre il personale alle radiazioni. Lo ha annunciato la Tepco, societa' che gestisce la centrale.

I due tipi di robot comandanti a distanza verranno dispiegati ai primi di maggio. Ai Talon, attualmente in uso in Afghanistan, verra' affidato il compito di misurare i livelli di radiazioni e tracciare una mappa della contaminazione all'interno dei reattori. Sviluppati dalla societa' britannica QinetiQ Group Pic, questi robot sono forniti dal dipartimento americano dell'Energia.

I robot giapponesi di modello Quince, sviluppati dall'Istituto di Tecnologia Chiba e l'universita' Tohoku, serviranno invece a far funzionare le pompe che innaffiano di acqua i bacini di stoccaggio delle barre di combustibile esaurito. Nella centrale sono gia' in funzione da meta' aprile due tipi di robot americani, che stanno monitorando i livelli di radiazione, la temperatura, la densita' dell'ossigeno e l'umidita' all'interno dei diversi edifici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog