Cerca

Milano: Moratti, Pisapia garantista con tutti meno che con il Pdl

Politica

Milano, 29 apr. (Adnkronos) - "In questi giorni Pisapia assiste silente e compiaciuto agli attacchi violentissimi di esponenti della coalizione di sinistra che lo sostiene e ben si guarda dal ricordare che il principio di presunzione d'innocenza e' uno dei capisaldi del nostro stato di diritto". Il sindaco di Milano, Letizia Moratti, interviene cosi' nella polemica scatenatasi dopo il caso del consigliere comunale e candidato del Pdl, Marco Osnato, dirigente dell'Aler finito in un'inchiestan sugli appalti della societa' che gestisce le case popolari di Milano.

"Ho sempre detto e confermo -sottolinea il sindaco- che ho il massimo rispetto per ogni e qualsiasi indagine condotta dalla magistratura. Qualora venissero accertati reati precisi auspico un'adeguata sanzione per i responsabili. Tuttavia -aggiunge- non e' piu' tollerabile la condotta di questa sinistra forcaiola pronta a bollare come delinquenti persone ancora oggetto di indagini preliminari".

"In particolare -osserva Morati- Giuliano Pisapia, campione di garantismo, fra i fautori addirittura di una proposta di legge per l'indulto ai terroristi, smette questi panni e tace solo quando vengono chiamati in causa esponenti e candidati del Pdl. Questo comportamento -conclude- e' un esempio di incoerenza e di scorrettezza morale e questo garantismo a corrente alternata non e' piu' sostenibile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog