Cerca

1 Maggio: Camusso, nel resto del mondo ci sono feste sacre e inviolabili

Economia

Firenze, 29 apr. - (Adnkronos) - "Nel resto del mondo ci sono feste sacre e inviolabili. Proponiamo ai francesi di aprire i negozi per la presa della Bastiglia o agli americani di aprirli per il Giorno del Ringraziamento: si metterebbero a ridere". Lo ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso, intervenendo all'iniziativa promossa dalla Filcams 'La festa non si vede', in corso al Palaffari di Firenze.

Un incontro tenuto non casualmente a Firenze, dove da settimane infuria la polemica tra sindacati e il primo cittadino Matteo Renzi, che ha concesso l'apertura facoltativa dei negozi in centro il 1 maggio; le organizzazioni dei lavoratori hanno proclamato lo sciopero per quel giorno. "Nel resto del mondo -ha ribadito la Camusso- ci sono feste sacre e inviolabili perche' sono percepite come costitutive della storia e dell'identita' di ogni singolo paese. E non lo sono forse per noi il 25 aprile e il 1 maggio?".

Per il segretario generale della Cgil "ci sono dei giorni in cui si deve fare festa. Le persone hanno diritto a riposarsi. Non e' solo una questione di ore di riposo -ha sottolineato la Camusso- ma c'e' di piu': dietro ogni persona c'e' una famiglia, c'e' una comunita' e c'e' una persona che non puo' essere lasciata sola. Non e' possibile far passare l'idea che tutto questo possa essere compensato da maggiori consumi, non si compensano i disagi moltiplicando gli acquisti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog