Cerca

Mafia: Sonia Alfano, calpestato il sacrificio di Pio La Torre

Cronaca

Roma, 29 apr. (Adnkronos) - ''A 29 anni dalla morte del compianto Pio La Torre, segretario regionale del Partito Comunista, il suo impegno e il suo sacrificio vengono quotidianamente calpestati ed umiliati, con provvedimenti come la messa all'asta dei beni confiscati alla mafia, sua piu' grande conquista purtroppo post mortem''. Cosi' Sonia Alfano, presidente dell'Associazione nazionale familiari vittime di mafia, ricorda oggi il sacrificio di Pio La Torre a 29 anni da quel 30 aprile, quando il segretario del Pci siciliano venne ucciso insieme al suo amico e autista, Rosario Di Salvo.

''L'attacco ai beni mafiosi -prosegue Alfano- e' la chiave di volta della lotta alla mafia moderna e globale. Pio La Torre lo aveva capito prima di tutti, oltre trent'anni fa. Ma come al solito la politica italiana ha atteso che fosse ucciso per dare valore alle sue intuizioni''.

''E oggi -conclude- il suo impegno rischia di essere annullato; e' per questo che ci batteremo fino alla fine affinche' siano tutelati il suo ricordo e la sua legge''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400