Cerca

Caso Ruby: Fede all'attacco, non a me 'prima' telefonata Karima/Il punto (4)

Cronaca

(Adnkronos) - "Nella mia redazione Ruby non ha mai messo piede", dice ancora Emilio Fede che smentisce anche di essersi trattenuto una parte della somma che Silvio Berlusconi aveva destinato a Mora per aiutarlo. "Quando ho ricevuto in un locale pubblico un pugno dal titolare di un'azienda mi e' stata fatta una proposta di transazione da 500.000 euro che ho rifiutato perche' ho preferito affidarmi alla giustizia".

Della giustizia, appunto, Fede dice di avere fiducia. "Con il pool di mani Pulite -ricorda- avevo un ottimo rapporto. E anche la Boccassini mi salutava. Ora e' un mio diritto essere prosciolto". Intanto i suoi difensori hanno chiesto per lui l'archiviazione, ma e' presto per dire come andra' a finire. nel pomeriggio il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati non ha voluto commentare nulla di quanto riferito da Fede e dai suoi difensori.

"Con la chiusura delle indagini -ha sottolineato solo- vengono depositati tutti gli atti alle difese che possono presentare le loro deduzioni. I processi si fanno nelle aule" e "tutto quello che posso dire e' che esamineremo con estrema attenzione i loro argomenti, ma ora non intendo entrare nel merito di deduzioni difensive".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog