Cerca

Fiat: Fiom, evidente che referendum ex Bertone non e' cosi' libero

Economia

Torino, 29 apr. (Adnkronos) - Alla vigilia del referendum alla ex Bertone, in programma lunedi' e martedi' prossimi, la Fiom polemizza sia con la mancata autorizzazione a tenere un'assemblea alla Sevel Val di Sangro, dove si trovano attualmente circa 120 addetti ex Bertone in distacco, sia con la decisione di far votare quei lavoratori solo nella giornata di lunedi'.

"Non c'era bisogno di utilizzare questo ulteriore graffio alle regole -sottolinea il segretario della Fiom torinese, Federico Bellono - per dimostrare che in fondo sulla reale liberta' di questo referendum e' lecito avere molti dubbi". A dimostrazione di questo l'esponente sindacale sottolinea che "si ha addirittura paura che i lavoratori che in questo momento sono impiegati alla Sevel vengano informati prima del voto, cosi' come invece e' previsto per i lavoratori di Grugliasco".

Nello stabilimento di Grugliasco, infatti, lunedi' mattina, prima che si aprano le operazioni di voto per il referendum ci sara' una assemblea in cui le rsu delle diverse sigle sindacali daranno le indicazioni di voto ai loro iscritti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog