Cerca

Napoli: Tarantino (Cpi), rettore faccia chiarezza su arsenali in aule occupate ateneo

Cronaca

Napoli, 29 apr. (Adnkronos) - Questa mattina Enrico Tarantino, responsabile di CasaPound Italia Napoli, nonche' candidato alla terza municipalita' con la lista 'Liberi per Lettieri', ''e' stato aggredito - si legge in una nota - da circa 20 militanti della sinistra antagonista in via Porta di massa nei pressi della facolta' di Lettere e Filosofia dell'Universita' Federico II. I militanti dei collettivi hanno aggredito il responsabile di Cpi con manici di piccone e spranghe''.

''I militanti della sinistra estrema - sottolinea Tarantino - con il sostegno dei giornali hanno propagandato una versione falsa dei fatti, accusandomi di essere l'aggressore. Semmai gli inquirenti dovessero provare la mia responsabilita' nei fatti avvenuti in mattinata sarei io stesso a ritirare la mia candidatura. Questo in realta' e' un preciso attacco politico che i militanti della sinistra estrema praticano con l'utilizzo della violenza, come dimostra il fatto che durante il giorno hanno continuato a mettere a ferro e fuoco la citta' aggredendo il comitato elettorale di Lettieri a piazza Bovio, la sede del Pdl a piazza Dante e lo stesso Lettieri a piazza San Gaetano''.

''Sembra sconcertante - dichiara Tarantino - che ci siano studenti universitari che utilizzino la facolta' come un covo dal quale far partire ronde e aggressioni contro chiunque abbia un pensiero politico diverso dal loro. Chiedo al rettore della Federico II, Massimo Marrelli, come sia possibile che nel 2011 siano ancora tollerati atti di tale violenza e di matrice ideologica in una della piu' importanti universita' italiane, offrendo a soggetti evidentemente pericolosi la possibilita' di utilizzare alcune aule occupate come veri e propri arsenali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog