Cerca

Wojtyla: migliaia di toscani a Roma, anche arcivescovo Firenze Betori

Cronaca

Firenze, 30 apr. - (Adnkronos) - Sono migliaia i toscani che si apprestano a raggiungere Roma in vista della beatificazione di Giovanni Paolo II, domani. Per raggiungere piazza San Pietro, parrocchie e movimenti ecclesiali di tutta la regione si stanno organizzando autonomamente, con macchine, ma soprattutto treni e pullman: sono in migliaia ad essere attesi nella Capitale, viene spiegato dalle diocesi. Da Firenze partiranno numerosi fedeli, con l'arcivescovo Giuseppe Betori e il vescovo ausiliare, monsignor Claudio Maniago. La cerimonia di domani verra' trasmessa in diretta a partire dalle 9.50 su Radio Toscana.

''Ho avuto diverse occasioni di incontrare Papa Wojtyla prima da sottosegretario e poi da segretario generale della Cei - ha ricordato monsignor Betori intervistato da Radio Toscana -. Li' ho potuto constatare l'amore che egli aveva per l'Italia e l'alta considerazione che attribuiva alla funzione della Chiesa italiana. Personalmente non posso anche non ricordare il fatto che nei momenti in cui egli moriva, io ero li' in piazza San Pietro insieme a monsignor Francesco Lambiasi a guidare il rosario della piazza che sostava in preghiera accanto al letto del papa morente. Quella sera mi trovai a commentare il discorso di Gesu' nell'ultima cena''.

L'arcivescovo di Firenze ha ricordato che papa Wojtyla ''aveva cercato soprattutto i giovani attraverso la grande iniziativa delle Giornate mondiali della gioventu''', e ha invitato a ''non dimenticare la presenza del Santo Padre a Firenze; la sua visita a Firenze e' del 1986 e il ricordo in diocesi e' ancora molto vivo''. Alle 18 di domani, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, monsignor Betori ordinera' sacerdoti sei seminaristi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog