Cerca

Palermo: Cgil, no a commemorazione strage Portella con festa del cannolo

Cronaca

Palermo, 30 apr. - (Adnkronos) - La Cgil di Palermo chiede al sindaco di Piana degli Albanesi (Palermo), Gaetano Caramanno, di recedere dall'idea di commemorare la strage di Portella durante la festa del cannolo. ''E' scandaloso e inaccettabile che si metta sullo stesso piano una festa commerciale sul cannolo con la memoria e la commemorazione della prima strage di Stato dello storia della Repubblica -dichiara il segretario generale della Cgil di Palermo, Maurizio Cala'-. Non e' solo un errore, ma c'e' il dolo di chi in questo modo tenta di gestire la memoria di Portella come uno show invece che come un passo importante della storia di questo Paese''.

''Se l'amministrazione comunale non ritirera' la sua intenzione di commemorare Portella durante la festa del cannolo -aggiunge-, non solo saremo costretti a organizzare una manifestazione contro l'evento organizzato dal Comune, ma ci rifiutiamo domani, festa del Primo Maggio, di accettare la partecipazione del sindaco o di esponenti della giunta alla commemorazione al cimitero e alla successiva manifestazione in ricordo delle vittime. Ci aspettiamo quindi che il sindaco receda da questa idea di dimettere insieme il sacro col profano''.

Alla festa del cannolo che si terra' a Piana dal 6 all'8 maggio, l'amministrazione ha previsto la scopertura di un affresco raffigurante il Cristo: l'inaugurazione dell'opera e' prevista il 7 maggio nel piazzale della strage, dove restera' esposta. All'interno del programma ''Cannoli&friends'' e' prevista anche la partecipazione di Lele Mora in quanto organizzatore di una gara dei golosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400