Cerca

Siria: testimoni, 300 militari dissidenti a Daraa

Esteri

Damasco, 30 apr. - (Adnkronos/Aki) - Circa 300 soldati inviati dal presidente siriano Bashar al-Assad a Daraa, citta' 'ribelle' del sud, avrebbero abbandonato le fila dell'esercito, schierandosi al fianco dei manifestanti. E' quanto ha riferito all'emittente satellitare al-Jazeera un testimone locale nel corso di un collegamento telefonico. I militari dissidenti, secondo la fonte, starebbero condividendo con i manifestanti le informazioni e i piani di repressione di cui sono a conoscenza. Alcuni di loro avrebbero ingaggiato uno scontro a fuoco con i soldati fedeli ad Assad.

A Daraa sono stati schierati i militari della quarta e della quinta divisione dell'esercito. La prima e' comandata dal fratello del presidente, Maher al-Assad, e secondo i testimoni e' impegnata da questa mattina in un raid contro il centro della citta'. Nei giorni scorsi erano circolate voci su scontri tra le due divisioni, dopo che la quinta si era rifiutata di eseguire l'ordine di sparare sulla folla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog