Cerca

Libia: Gheddafi, speravo in amico Berlusconi ma Italia senza democrazia

Esteri

0

Tripoli, 30 apr. - (Adnkronos/Aki) - ''Dov'e' il Trattato di amicizia? Dov'e' il divieto di aggressione contro la Libia da parte dell'Italia? Dov'e' il parlamento italiano? E il governo italiano? E il mio amico Berlusconi?''. E' quanto si e' chiesto il colonnello libico Muammar Gheddafi nel discorso pronunciato nelle prime ore di oggi. ''Credevamo aveste sentimenti di colpa per il popolo libico - ha aggiunto - speravamo che l'Italia, il mio amico Berlusconi e il parlamento italiano condannassero la colonizzazione, invece sembra che non ci sia un parlamento ne' tantomeno una democrazia in Italia''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media