Cerca

Perugia: rapine in banca e in negozi, polizia ferma due persone

Cronaca

Perugia, 30 apr. (Adnkronos) - La quarta sezione antirapina della squadra mobile di Perugia, nel corso di due diverse attivita' di indagine, ha fermato due uomini italiani per rapina aggravata. I due avrebbero rapinato la filiale di San Sisto di Banca Intesa San Paolo e due negozi di abbigliamento di San Sisto e Ponte San Giovanni. I fermati entrambi italiani sono G.R., perugino 59enne e M.C., 40enne di Lecce.

Il primo per la rapina in banca, il secondo per due rapine compiute il 19 e il 26 aprile scorso, all'interno dei negozi di abbigliamento. Il perugino, armato di taglierino era entrato nella filiale a volto scoperto. Uno dei dipendenti della banca si era rifiutato di consegnargli il denaro, allora il 59enne lo aveva minacciato dicendo di avere una siringa e un complice all'esterno armato di fucile. Dopo essersi fatto consegnare 3.250 euro era fuggito. La scena era stata interamente ripresa dalle telecamere di sorveglianza.

Anche il secondo rapinatore ha agito armato di taglierino. Nel primo furto nel negozio di San Sisto a Perugia, sotto minaccia dell'arma, l'uomo si e' fatto consegnare dalla commessa 200 euro, due telefoni cellulari e le chiavi dell'auto della donna. Il secondo a Ponte San Giovanni. L'uomo e' entrato e le due commesse presenti, quando hanno visto il taglierino si sono nascoste in bagno. Cosi' lui ha rubato la cassa intera. I poliziotti l'hanno trovata poco distante, insieme al taglierino. Erano ancora li' quando hanno visto un personaggio sospetto uscire da un portone, fermato, e' stato riconosciuto dalle commesse ed e' stato fermato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog